Raccolta record di 3 milioni su Walliance per una campagna di crowdfunding immobiliare

Walliance record crowdfunding immobiliare Firenze

Un progetto di riqualificazione immobiliare a Firenze raccoglie oltre 3 milioni in pochi giorni su Walliance che chiude il 2019 con oltre 10 milioni di raccolta e due exit

 

Walliance record crowdfunding immobiliare Firenze

La piattaforma di equity crowdfunding immobiliare Walliance ha chiuso una campagna record prima della fine dell’anno raccogliendo 3 milioni per il progetto di riqualificazione immobiliare Firenze D’Annunzio. Si tratta della maggiore raccolta in Italia per una campagna di crowdfunding immobiliare in Italia e della seconda per una di equity crowdfunding (dopo quella di Sixth Continent).

Il risultato è stato raggiunto in pochi giorni grazie agli investimenti di 677 investitori cui si prospetta un rientro entro 18 mesi con un ROI medio annuo del 13,47%.

Walliance supera così i 10 milioni di raccolta nel 2019, contro i 7 del 2018, con sette round su sette chiusi con successo e una raccolta media di 1,4 milioni.

Il progetto immobiliare

Il progetto Firenze, via G. D’Annunzio, consiste nella riqualificazione di un complesso immobiliare già esistente, sui colli di Firenze a Settignano, costituito da tre edifici storici: Villa Santa Maria, Villa Elena e Villa degli Angeli. Villa Santa Maria è un ampio edificio completamente dismesso dal 2008.

Il complesso occupa le pendici della collina che affaccia per la maggior parte sull’ultimo tratto di via Gabriele D’Annunzio in prossimità della piazza N. Tommaseo in Settignano ed è stato utilizzato per lungo tempo come convento ed istituto scolastico privato. Attualmente dismesso, si adatta, per tipologia e localizzazione, al suo recupero con l’insediamento della destinazione residenziale.

L’offerente

Il progetto è sviluppato da BL Consulting, una società di costruzioni ed investimenti immobiliari full service provider che opera nell’ambito di progetti di valorizzazione immobiliare attraverso una rete capillare di professionisti, tecnici ed imprese.

L’offerta su Walliance viene condotta tramite la società veicolo (SPV) Via Gabriele D’Annunzio Srl, creata appositamente per l’operazione immobiliare. La SPV ha lo scopo di ospitare nuovi investitori affinché i capitali raccolti tramite Walliance vengano conferiti alla BL Consulting, a fronte di una porzione del rendimento generato dall’operazione.

Due Exit per Walliance

Walliance ha inoltre comunicato che lo scorso Dicembre sono state realizzate due exit, sui progetti Cala Blu a Jesolo e Apfelanger in Alto Adige finanziati sulla piattaforma.

Il progetto immobiliare Cala Blu è stato realizzato da Mak, che aveva già effettuato le exit dei progetti Baia Blu a Jesolo Lido e via Barbacovi a Trento. Per Cala Blu, tramite Walliance, erano stati raccolti oltre 1,4 milioni di euro. Il progetto prevedeva la realizzazione di 36 unità abitative a 400 metri dalla spiaggia, accanto al complesso immobiliare Baia Blu a Jesolo Lido. La vendita di tutti gli appartamenti ha portato alla restituzione del capitale investito e a un rendimento complessivo pari al 6,82%.

Il progetto in Alto Adige invece è stato realizzato da Pohl Immobilien, alla sua prima exit. La società, presentando tre diverse operazioni su Walliance, ha raccolto un importo complessivo di 2,6 milioni di euro. Apfelanger prevedeva la realizzazione di 16 appartamenti nel centro abitato di Silandro, in
Val Venosta, per una durata stimata di 14 mesi. Pohl Immobilien ne ha impiegati però solo 13 per
concludere l’operazione e restituire il capitale ai propri investitori, con un rendimento complessivo
finale superiore a quanto previsto inizialmente e pari all’8,39%.

* This article was originally published here

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *