Il portale di equity crowdfunding Opstart apre all’acquisto di quote con Bitcoin

Opstart lancia investimento con Bitcoin

Da ora su Opstart è possibile investire nelle campagne di equity crowdfunding utilizzando Bitcoin in alternativa ai metodi di pagamento tradizionali

 

Opstart lancia investimento con Bitcoin

 

La piattaforma di equity crowdfunding Opstart apre alle criptovalute grazie alla collaborazione con Tinkl.it, una piattaforma italiana di Bitcoin Payment che rende semplice e immediate le transazioni in Bitcoin. I clienti che dispongono di un conto in criptovaluta potranno così selezionare questa modalità di pagamento su Opstart per acquistare le quote delle startup e delle PMI offerte sulla piattaforma.

Per trasferire in sicurezza dal proprio Wallet personale l’equivalente dell’importo in Euro della sottoscrizione dell’aumento di capitale, è previsto l’utilizzo di un QRCode generato da Tinkl.it.

Grazie alla collaborazione con Tinkl.it, infatti, gli investitori che dispongono di un conto in Bitcoin potranno utilizzare la criptovaluta, seguendo una procedura descritta così dal portale:

  1. Selezionare il pagamento in Bitcoin e attendere il reindirizzamento sul portale Tinkl.it dove sarà generato un QR code automatico senza dover effettuare ulteriori registrazioni;
  2. Scansionare il QR Code per trasferire dal proprio wallet personale l’equivalente in Bitcoin dell’importo in Euro oggetto della sottoscrizione dell’aumento di capitale dell’offerente entro 15 minuti;
  3. Tinkl.it, dopo aver effettuato le opportune attività di identificazione del soggetto trasferente, effettuerà la conversione dei Bitcoin ricevuti in valuta corrente Euro (NB: l’exchange Tinkl.it manterrà invariato il tasso di conversione Euro/Bitcoin per 15 minuti, scaduti i quali sarà necessario accedere nuovamente al link e generare un nuovo QR Code).

Siamo sempre alla ricerca di modi per migliorare ed espandere i nostri servizi”, ha dichiarato Giovanpaolo Arioldi, CEO di Opstart: “Siamo felici di soddisfare le esigenze degli investitori permettendo il pagamento anche in criptovaluta, un sistema sempre più diffuso nell’ambito del fintech”.

Si tratta di un passaggio importante verso quello che alcuni hanno definito “crowdfunding 3.0”: così come Internet e il web hanno consentito la nascita del crowdfunding, uno sviluppo ulteriore delle tecnologie sta facendo evolvere il finanziamento partecipativo verso una nuova fase, tutta da esplorare.

Il servizio di pagamento in Bitcoin si aggiunge ad altre recenti novità lanciate recentemente da Opstart: Crowdtrading, la prima bacheca virtuale che permette agli investitori crowd di rivendere e acquistare quote di startup e PMI innovative, e Crowdlisting, un percorso di medio termine che unisce gli strumenti del Technical Listing agli investimenti Crowd per accompagnare startup e PMi verso la quotazione sul mercato Euronext, a tempi e costi estremamente inferiori a quelli delle IPO di AIM.

* This article was originally published here

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *